Custom Audience: tutto quello che devi sapere

Le Custom Audience di Facebook, sono uno dei metodi di targeting più efficaci che hai a tua disposizione. In questo articolo ti spiego come utilizzarle al meglio per il tuo business.

  1. Pubblico caldo vs. pubblico freddo
  2. Che cos’è il retargeting
  3. Come creare una custom audience
  4. Come usare le custom audience nel targeting
  5. Custom audience che dovresti creare

Pensaci bene, chi è più in linea con il target delle tue pubblicità di qualcuno che ha già visitato il tuo sito ?

Faccio una premessa nel caso in cui non lo sapessi. Per usare le Custom Audience devi avere il Facebook Pixel installato sul tuo sito.

Partiamo dal presupposto che tu abbia fatto il setup del pixel correttamente (se ti serve aiuto clicca sul link sopra).

Quello che ti resta da fare è definire dei pubblici “custom” che ti portino risultati quando fai advertising.

Hai mai avuto il sospetto che andando a targetizzare per interessi raccoglievi un sacco di fuffa? Ebbene non è una tua impressione, è la triste realtà.

Il targeting per interessi di Facebook si basa su fattori abbastanza inesatti. Puoi vedere cosa intendo guardando come sei profilato tu stesso per Facebook.

Sei pronto a farti due risate? Vai su Facebook, clicca sulla freccia in alto a destra. Clicca Impostazioni e ora vai su Pubblicità. Buon divertimento.

Pubblico personalizzato

Ora che hai capito quanto sia poco preciso il targeting per interessi ti posso spiegare perché le Custom Audience sono così importanti 😀

 

CUSTOM AUDIENCE: PUBBLICO CALDO VS. PUBBLICO FREDDO

Se qualcuno ha visitato il tuo sito web è molto probabile che sia interessato a quanto vendi, scrivi, fotografi e cosi via.

Non sarebbe bellissimo avere la possibilità di tracciare queste persone e offrigli i tuoi contenuti anche su Facebook?

Le aziende che hanno più successo su Facebook sono quelle che hanno capito la potenza del Retargeting. La realtà è che sono ancora poche quelle che ne fanno uso.

Ti spiego anche il perché. In termini “tecnici”, quando si fa pubblicità online si deve sempre fare una distinzione tra pubblico caldo e pubblico freddo.

Il pubblico freddo è quella fetta di pubblico che ancora non ti conosce, che non ha mai letto i tuoi articoli o non conosce il brand.

Il pubblico caldo invece è composto da persone che sanno chi sei, magari ti seguono, magari sono appassionati del tuo brand.

Il costo per risultato quando si va a fare advertising su pubblico freddo (targeting per interessi di Facebook per esempio), è molto più alto di quello sul pubblico caldo.

Per questo si fanno diversi tipi di pubblicità: una per scaldare il pubblico freddo e una per convertire il pubblico caldo.

Le custom audience vanno proprio in quest’ultima direzione. Se ti interessa sapere come scaldare pubblico freddo leggi qui.

 

CUSTOM AUDIENCE: COS’E’ IL RETARGETING

Ti spiego in breve come funziona il Retargeting di Facebook.

Quando un utente visita il tuo sito web, il Pixel di Facebook tiene traccia delle pagine che ha visitato.

In questo modo, grazie a delle regole che imposterai direttamente su Facebook, potrai offrire contenuti diversi a persone che hanno visitato pagine diverse o compiuto determinate azioni.

Ti stai chiedendo che tipo di azioni? Adesso entriamo nel merito, vediamo come creare le Custom Audience e li scenari possibili.

 

COME CREARE UNA CUSTOM AUDIENCE

Adesso ti mostrerò come creare delle Custom Audience, step by step.

Per prima cosa dirigiti nel business manager. Dopodiché devi andare alla voce di menu Audiences (Pubblico in italiano).

Nel menu Audiences troverai la lista di tutti i pubblici che hai salvato o creato per quell’account.

Dovrai cliccare su create public e ovviamente Custom Audience.

Custom Audience

Custom Audience 2

Custom Audience 3

Avrai le seguenti opzioni:

Chiunque visiti il tuo sito web

Questo è il primo pubblico che devi creare, la base di partenza.

Custom Audience 4Puoi decidere di includere nel tuo pubblico chiunque ha visitato il tuo sito in un arco di tempo che va da 1 a 180 giorni.

Maggiore la durata maggiore il numero di persone che saranno nel tuo pubblico.

Però pensaci, le persone che hanno visitato il tuo sito di recente si ricorderanno più facilmente di te e saranno più propense a cliccare sui tuoi contenuti.

Chi ha visitato il tuo sito negli ultimi 30 giorni può essere più piccolo in termini di numeri ma più performante.

Sperimenta con diverse combinazioni e valuta cosa funziona meglio per te.

 

Persone che hanno visitato pagine web specifiche

Se vuoi creare un pubblico composto da persone che hanno visitato pagine specifiche questo fa al caso tuo.

Per esempio se stai lanciando un prodotto e hai creato una landing page specifica per il prodotto, potresti voler creare una Custom Audience con le persone che hanno visitato quella specifica pagina.

Un consiglio un pò più specifico: quando scegli l’url puoi decidere tra diverse opzioni.

Custom Audience 5

  • Url corrisponde a: devi mettere l’url esatto per una singola pagina (ATTENZIONE: ricordati il www.)
  • Url contiene: se hai un insieme di pagine che parlano dello stesso tema/prodotto e hanno la stessa parola nell’url puoi inserire la parola anziché l’url. In questo modo avrai un target per uno specifico insieme di pagine visitate.
  • Url non contiene: se il tuo sito è diviso in due o più categorie e vuoi creare una Custom Audience di chi visita della categoria 2 ma non quelle della categoria 1, ti basterà inserire la parola da escludere qui.
  • Url corrisponde all’espressione standard:  usare regular expressions è per gli utenti più avanzati che vogliono tracciare diverse pagine. Nella maggior parte dei casi questa opzione non ti servirà.

 

Persone che hanno visitato pagine web specifiche ma non altre

Questa opzione è molto potente se stai facendo retargeting per vendere qualcosa.

Hai già capito dove voglio andare a parare vero? 🙂

Se hai una landing page di prodotto/servizio solitamente vuoi portare l’utente a compiere un’azione.

Può essere un’acquisto, può essere una registrazione, può essere l’iscrizione alla newsletter.

Per aumentare le conversioni ti può essere molto utile creare una Custom Audience che comprenda tutti quelli che hanno visitato la tua landing page, ma che non sono mai arrivati alla thankyou page (ovvero non hanno acquistato).

 

Persone che non hanno fatto visita per un certo periodo di tempo

Custom Audience 6

Con questo pubblico personalizzato puoi andare a ricreare interesse nel tuo brand in quegli utenti che hanno visitato il tuo sito negli ultimi 180 giorni ma non vi hanno fatto ritorno recentemente.

Quello che devi fare è decidere quanti giorni devono passare senza che visitino il tuo sito prima che gli venga mostrata la tua pubblicità.

Personalmente trovo che 30 giorni siano un buon numero.

COME USARE O ESCLUDERE LE CUSTOM AUDIENCE NEL TARGETING

Ora che hai creato le tue Custom Audience passiamo a capire come usarle per le tue ads.

Quando andrai a creare il tuo ad set nel power editor (se non usi il power editor, dovresti!), vedrai l’opzione Custom Audience appena sopra la scelta della location.

Qui non devi fare altro che scrivere il nome del pubblico che hai creato precedentemente e ti apparirà nella lista.

Puoi anche decidere di fare targeting su una determinata Custom Audience ma di escluderne un’altra. Ad esempio tutti quelli che hanno visitato il tuo sito negli ultimi 180 giorni ma escludere chi ha comprato un tuo prodotto.

In questo modo non andrai a proporre un prodotto o servizio a chi ha già acquistato. Gli utilizzi sono comunque svariati, il mio è solo un esempio 🙂

Quando selezioni le custom audience puoi omettere del tutto la geolocalizzazione.

Custom Audience 7

Se ci pensi bene i dati verranno presi dal pixel, quindi non ti devi preoccupare di questo fattore.

 

CUSTOM AUDIENCE CHE DOVRESTI CREARE

Oltre al classico pubblico dei visitatori sito negli ultimi 180 giorni (che è la base), ci sono diversi pubblici personalizzati utili che puoi creare.

  • Post popolari

Ho letto di qualche marketer famoso che crea un pubblico personalizzato per ogni articolo che pubblica.

Francamente mi sembra un pò troppo e anche un pò time consuming, a meno che tu non abbia parecchio staff 🙂

Quello che ti consiglio di fare io è di creare un pubblico personalizzato per ogni articolo popolare o importante del tuo blog.

Anche qui puoi lasciare 180 giorni come durata.

  • Categoria

Se il tuo sito è diviso in categorie e questa divisione è rispecchiata dalla struttura degli Url, potresti pensare di creare un pubblico personalizzato per ogni categoria.

Per farlo ti basta creare un pubblico personalizzato per tutte le persone che hanno visitato una pagina specifica e specificare Url contiene -> nome della categoria.

Anche in questo caso puoi lasciare 180 giorni come durata

  • Visitatori Landing Page

Dovresti creare un pubblico personalizzato anche per ogni landing page o pagina di opt in che hai attiva.

Questo ti permetterà di andare a fare retargeting per chi ha già visitato la tua landing (magari da un’altra fonte di referral tipo Google).

La durata di questo tipo di pubblico la devi un pò sperimentare tu stesso, puoi usarla per scopi diversi e pertanto potresti crearne più d’una.

  • Visitatori Thank You Page

Crea pubblici personalizzati per chi ha visitato le thank you page delle landing di cui abbiamo parlato in precedenza.

Questo pubblico ti servirà per diversi scopi.

Il primo di cui abbiamo già discusso è quello di fare retargeting per chi non ha completato la conversione.

Il secondo è quello di fare upselling o cross selling. In questo caso questo pubblico dovrebbe essere più propenso all’acquisto visto che ha già fatto acquisti sul tuo sito.

Per questo motivo ti consiglio di lasciare 180 giorni come durata.

 

SPUNTI PER UTILIZZO CUSTOM AUDIENCE

Voglio terminare questo articolo con dei suggerimenti che spero troverai di grande valore 🙂

Qui ti vado ad elencare quali sono alcuni degli usi più interessanti che puoi fare delle Custom Audience.

  • Portare traffico al tuo sito web

Penso che siamo tutti d’accordo che un sito web senza traffico non ha molto senso di esistere… per questo dovresti usare il tuo pubblico personalizzato dei visitatori del sito negli ultimi 180 giorni per proporre loro i nuovi articoli.

Portare traffico andrà ad aumentare gli altri pubblici personalizzati che hai creato e avrai più potenziali clienti da targetizzare.

  • Costruire la tua Newsletter

Puoi portare i visitatori del tuo sito web targetizzandoli con contenuti che li portino sulle pagine di optin del tuo sito.

Se hai creato dei pubblici personalizzati per chi ha letto i tuoi post più seguiti, puoi portarli su pagine di optin diverse in base all’argomento degli articoli.

Ovviamente escludi quelli che sono già registrati alla tua newsletter, ovvero quelli che rientrano nel pubblico personalizzato della thank you page (che hai creato prima).

  • Vendere un prodotto

In questo caso ci sono diversi approcci e una moltitudine di modi per usare le Custom Audience.

Per esempio se il tuo prodotto è inerente a qualche post che hai scritto sul blog potresti utilizzare la custom audience di chi ha letto quel determinato articolo per proporgli il prodotto.

Dovrebbero essere più interessati che la generalità delle persone che hanno visitato il tuo sito

Puoi anche fare campagne di cross selling o upselling e quindi andare ad utilizzare un pubblico composto da persone che hanno visitato la thank you page di prodotti inerenti a quello che vuoi proporre.

Come già detto in precedenza una valida opzione per aumentare le conversioni/vendite, è quello di andare a fare retargeting su chi ha visitato la landing page ma non ha completato l’acquisto.

Puoi provare a cambiare qualcosa nella landing o nel pricing e andare a riproporgli il prodotto.

 

Buon lavoro con le Custom Audience!

Spero di esserti stato d’aiuto con questo articolo. Se ti è piaciuto ti chiedo di condividerlo su Facebook e mettere un +1!

Se hai bisogno di consulenze in ambito digital marketing non esitare a scrivermi! 🙂

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *